01/06/12

SVIZZERA IN CAMPER - 2009

Inutile dire che anche quest'anno abbiamo deciso di noleggiare un camper per le nostre vacanze. Mi ripeto ma, con un bambino piccolo e la nostra voglia di viaggi itineranti, per noi e' la soluzione ottimale.

Questa volta la nostra metà sarà la SVIZZERA!!
 Ma prima faremo tappa un paio di giorni sul Lago di Como, per rilassarci un po' e per non fare troppi km tutti insieme! La prima tappa sarà il paesino di DONGO dove troviamo un campeggio sul lago. Il camping è all'italiana ( ovvero poco verde e poco spazio), ma ci va bene. La spiaggia ( o meglio il prato!) è raggiungibile a piedi o in bici con una stradina ( bastano 2 minuti!).
E' particolare, anzichè la spiaggia si ha un prato e l'acqua del lago è ghiacciata ( poichè accanto a noi c'è un bel torrente che scende dalle montagne); ma per amore di Marco entriamo in acqua a giocare con lui. Passiamo una bella giornata, assaporando la vista delle montagne con la cima ancora innevata che finiscono nel lago.

La sera al campeggio guardiamo un po' le stelle cadenti e poi veniamo attratti dai fuochi di artificio che stanno facendo ad un paese sull'altra sponda del lago. Il giorno seguente prendiamo il traghetto per andare a visitare Bellagio. Il paese è molto turistico, è pieno di boutique e a parte qualche stradina non ha niente di particolare da offrire; l'unica cosa che abbiamo trovato è un trenino che fa il giro del Paese e per far divertire un po' Marco lo prendiamo ( si puo' salire e scendere a piacere - ci sono fermate a orari tutto il giorno).
La sera decidiamo di andare a mangiare una pizza a Dongo centro paese. Partiamo in bici e arrivati in piazza troviamo una piacevole sorpresa! C'è una festa con in piazza tanti giochi antichi in legno che si possono provare.....e via per la gioia di Marco ma anche di papa' e mamma!!!!! Dopo cena passeggiata per le vie in festa con tanto di teatrino per i piccoli....dopotutto la vacanza deve essere anche per loro, altrimenti se loro si annoiano noi ci roviniamo le vacanze!! ( vero mamme e papà?).


Salutiamo il lago di Como e la mattina seguente ci dirigiamo verso la Svizzera. Decidiamo di passare da Lugano che è molto vicina ma non prendiamo la nuova superstrada con vari tunnel che collega Italia e Svizzera ( non lo sapevamo!) e facciamo la strada panoramica......Beh, con il camper è stata una faticaccia perchè la strada è strettissima con tante curve e speroni di roccia sporgenti; spesso dovevo scendere dal camper per fermare le auto che provenivano dall'altro senso !!!( sconsigliata!)

LUGANO. Giornata di sole fantastica, ovviamente prendiamo le bici e ci dirigiamo sul lungo lago. Il passeggio è bellissimo, si vede subito di stare in Svizzera: verde curato, tutto pulitissimo e spazi ampi. Subito andiamo a vedere il Getto d'Acqua ( Jet D'Eau), ovvero uno spruzzo tipo geyser al centro del lago che spruzza l' acqua molto in alto ( quello piu' famoso è a Ginevra con i suoi 140m; forse qui è intorno ai 90 m ...non ricordo bene!).

Tappa per mangiare al Burger King ( evviva da quest'anno anche Marco a panini!!) e poi decidiamo di noleggiare un piccolo motoscafo ( per noi sarà il motoschifo!!!) per girovagare un po' sul lago. E' piccolo, non va molto veloce, è economico ed ha anche la tettoia; anche Marco ha guidato  il motoschifo insieme a mamma!!! Grazie a questo giro ci accorgiamo di un parco pubblico sulla sponda del lago molto bello; cosi' appena approdati ci dirigiamo con le bici verso quella zona.......Troviamo un parco giochi per bambini enorme; cosi',ovviamente, facciamo tappa un paio di ore e , mentre marco corre e gioca noi studiamo le prossime tappe.


Il giorno seguente la nostra meta è la Valle Verzasca ( assolutamente da vedere!!!). Salendo sulla montagna in direzione dei punti piu' famosi, tappa d'obbligo è stata la diga dove è stata girata la scena iniziale del film 007 Golden Eyes ( se non sbaglio!) e dove si puo' fare il Bungee Jumping dal punto fisso piu' alto d'Europa. Ovviamente papa' Fabio ha chiesto info per sapere quanto costasse e a che ora si poteva fare ( la mattina era chiuso). Appurato il costo ( intorno ai 200 euro!!!), ci dirigiamo verso la nostra meta mentre Fabio rimugina se farlo o meno ( visto l'eccessivo costo!!). Lungo la strada si iniziano a vedere dei scorci spettacolari di acqua turchese che scorre tra rocce bianche, levigate dall'erosione nelle forme piu' varie.....ci fermiamo piu' volte fino alla nostra tappa finale. E' facile da trovare poichè si vedono sulle rocce decine di persone a prendere il sole e da un ponte ad arco che sovrasta il torrente, ragazzi e ragazze si cimentano in tuffi. Parcheggiamo il camper a pagamento ( non si sgarra, passano subito i controlli!!) e infilato il costume da bagno anche noi attraversiamo questo antico ponticello ad arco in pietra e ci sistemiamo su una roccia bella liscia e piatta ( sono quasi tutte cosi', sembrano delle terrazze con piccole piscine turchesi tra una roccia e l'altra). Mettiamo i piedi a mollo e l'acqua è congelata!!! Marco vuole assolutamente entrare ma non è possibile, è troppo fredda....per fortuna la natura ha creato delle vaschette in sequenza dove scorre un po' d'acqua, cosi' il nostro cucciolo ci puo' sguazzare con i piedi....Il posto è da cartolina, le rocce a secondo della luce mostrano diverse striature e l'acqua ha dei colori unici che vanno dal verde turchese al celeste al bianco limpido.
Fabio ha deciso di fare questa pazzia e al ritorno ci siamo fermati di nuovo alla diga per fargli provare  l'ebbrezza di effettuare il Jump piu' alto d'Europa. Io e Marco intanto riprendevamo papa' che si buttava a testa in giu' dalla diga ( intanto io ripetevo al piccolino che papino è proprio matto, che non si salta giu' dai ponti e dalle dighe.....!!!).  Certificato alla mano e soddisfatti lasciamo questa splendida valle.

Il giorno dopo andremo a visitare la casa di Heidi!! Mentre attraversiamo il paese in camper per arrivare al sito ci siamo attrezzati con la musica del cartone animato HEIDI e tutti allegri cantavamo la sigla cosiì che Marco non vedeva l'ora di scendere......Dal parcheggio percorriamo il sentiero che sale su per la collina verdeggiante con tanto di mucche svizzere che osservano pigri questi turisti ( soprattutto giapponesi! Li' Heidi va alla grande!!!) affacendati  a salire sotto il sole su per quel sentiero. Si arriva su un piazzale dove c'è un piccolo shop, delle mucche finti su cui arrampicarsi per giocare e fare foto e le famose caprette di Heidi!!!
Poco piu' avanti c'è la casa che è proprio uguale a quella del cartone....anche la vista è la stessa!!

Nel primo pomeriggio dopo il pranzo ( tanto non c'è molto di piu' da fare o da vedere, è solo una tappa simpatica per i bimbi piccoli!!) ci dirigamo verso St. Gallen, sempre sul lago di Costanza poichè ho letto che d'estate ci sono le gare di sculture di sabbia. Campeggiamo ad un paesino vicino e ci godiamo la bellissima piscina per i bimbi del Lido accanto al campeggio. Dovete sapere che non ci sono spiagge lungo il lago ma grandi aree di prato verde e pulitissimo ( tutte le mattine il comune passa un funghicida atossico su questi prati perfetti, per l'igiene dei grandi ma sopratutto dei piu' piccini!!)e tutte hanno la piscina ma la stragrande maggioranza sono solo per i piccolini ......i grandi si devono tuffare al lago!!
La mattina seguente prendiamo il trenino ( fermata davanti al camping) modernissimo tutto vetrato per raggiungere St. Gallen ( circa 15 minuti). Marco non vede l'ora di prendere il suo primo treno. La fermata è proprio in centro città,  che risulta essere sempre in riva al lago; dalla stazioncina c'è un bellissimo passeggio pedonale che ci porta dritti dritti all'area adibita alla gara di sculture. Non c'è alcun ingresso da pagare, le sculture sono dislocate lungo tutta l'area verde a ridosso del lago e sono SPETTACOLARI, assolutamente da non perdere!!


Inoltre tutta l'area è piena di giochi per i bambini.....quindi chi volesse venir qui con dei piccoli non ha nulla da temere; nè hanno da fare!!!!! Marco si è talmente stancato che dopo il pranzo con panino e salsicciotto preso ad un banchetto, è crollatto per la pennicchella pomeridiana sul prato....ed il papa' non è stato da meno!!! Dopo questo riposino abbiamo giocato ancora e ancora fino all'orario della partenza del trenino per tornare al camping! 
Dopo una bella colazione alla Heidi ( perchè circondati da paperelle!!) ci siamo diretti a Schaffhausen.
Abbiamo trovato un camping a pochi Km dalle cascate, a dir poco spettacolare! Era lungo il fiume ( balneabile!) con piscine per bambini piccoli e piccolissimi ed un prato verde enorme dove prendere il sole o tuffarsi nel fiume . Abbiamo passato il pomeriggio a giocare in piscina col nostro amore e a tuffarsi nelle acque calme del fiume; la cosa particolare era vedere le persone che passeggiavano lungo il fiume per poi tuffarsi e lasciarsi trasportare dalla corrente fino al punto da dove erano partiti!! Noi per sicurezza siamo rimasti sempre nell'ansa dove non si sentiva la corrente tirare....
La mattina seguente ci siamo preparati per la nostra gita alle RheinFall  (le cascate piu' estese d'Europa).
Abbiamo parcheggiato e poi abbiamo fatto una passeggiata sul ponte pedonale che attraversa il Reno ( da cui si puo' gia' notare l'impetuosità del fiume).....Lungo la sponda troviamo la biglietteria per poter prendere le graziose barchette che ci traghettano fino allo scoglio centrale alle cascate dove, tramite una scala si arriva in cima per trovarsi al centro delle impetuose cascate!!! Marco ha avuto un po' paura del rumore forte delle cascate ma in braccio a papa' e a mamma tuto è andato meglio ;-) ......Affamati abbiamo aspettato la barchetta per tornare a terra e abbiamo mangiato al fast food vista cascate ( ovviamente!!!).
Su vari depliant abbiamo tanto letto di un Parco Divertimenti chiamato Connyland, cosi' decidiamo di dedicare questa giornata ai giochi......Arriviamo all'apertura e c'è poca gente, subito io e Marco ci tuffiamo in un enorme castello gonfiabile e saltiamo per mezz'ora. Poi iniziamo la nostra avventura e facciamo il gioco laser dei dinosauri, i tronchi che cadono in acqua, la lotta di spari d'acqua contro altre zattere......e poi .....all'orizzonte Marco vede un'enorme gioco, fatto di scale, scivoli, pareti per arrampicarsi fino in cima allo shuttle ( il tutto rigorosamente in gomma imbottita!)....e' la fine!!! Ci siamo persi il nostro cucciolo per 2 ore!!!
Lo recuperiamo con un po' di difficoltà e andiamo a vedere lo spettacolo delle foche, poi prima di vedere i delfini ci divertiamo un mondo a scivolare sui BIG TOBOGGAN ......è bello poter tornare bambini!!!
Sconvolti e stanchi lasciamo questo bel parco e ci dirigiamo verso Lucerna, dove troviamo un campeggio poco distante dal centro e vicino alla pista ciclabile.


Ovviamente, la mattina scendiamo subito le bici e percorriamo la bellissia pista lung lago per arrivare al centro. Lucerna è caratterizzata da un ponte coperto antichissimo fatto completamente in legno ( se non ricordo male ha preso anche fuoco in passato!). Il ponte è abbellitto da decine di vasi in fiore e le foto con lo sfondo della parte vecchia sono deliziose!! Compriamo un po' di cioccolata svizzera e dopo una passeggiata in centro torniamo verso il campeggio facendo sosta al parco giochi pubblico lungo lago ( tappa essenziale durante il giorno per far scorazzare il piccolo!!), mentre noi studiamo la mappa ed i vari opuscoli reperiti al Tourist Information. 

Abbiamo deciso che il mattino seguente saremmo andati sul monte Pilatus, salendo con l'antica cremagliera....la piu' ripida del mondo!!! La salita è molto particolare e questo piccolo trenino si arrampica su per la montagna in maniera impressionante!!
Arrivati in cima al monte Pilatus godiamo di una bellissima vista sul lago bagnato da tutti e 4 i cantoni e ci riposiamo un po' al sole ( ci avevan consigliato al tourist abiti pesanti ma fortunatamente oggi fa caldo anche quassu'!!! Menomale, perchè non ci eravamo portati nessun giacchetto!!)

La sera facciamo una bella passeggiata sulla pista ciclabile e ci mangiamo un bel gelato con vista sul lago illuminato da Lucerna by night!! La mattina seguente, sempre in bicicletta andiamo a vedere la statua del LEONE DORMIENTE, definita da Mark Twain "...la scultura nella roccia piu' triste al mondo!".
Si trova in un piccolo parco cittadino, è scolpita su una grande roccia situata sopra un laghetto ( artificiale).
La giornata poi vola allegra gironzolando in bici tra negozi di souvenirs, tappa birra fresca e tappa cioccolatini ;-)). Passeggiare per Lucerna è veramente piacevole poichè la cittadina non è molto grande, è pulitissima e le sue casette decorate sono graziosissime......e non dimentichiamoci dei parchi pubblici sparsi qua e là e del lungo lago!

Il giorno seguente salutiamo Lucerna per dirigerci verso la Valle di Lauterbrunnen ( chiamata la valle delle 72 cascate); poichè la strada è tra due altissime pareti di roccia dalle quali ogni tanto si possono vedere delle cascate naturali che si creano con le piogge.Anche qui c'è un campeggio e dopo esserci vestiti ben benino ( oggi qui fa freddo --tanto di piumini!!), facciamo una passeggiata lungo la strada del paesino deserta.Cenetta in camper poichè oggi fa troppo freddo per mangiare all'aperto e nanna.
La mattina decidiamo di vedere le cascate di Trummelbach, definite le cascate sotterranee piu' grandi d'Europa.
L'ingresso è molto particolare poichè dopo la biglietteria ci aspetta un ascensore vetrato che ci porterà dentro le viscere della montagna!
Marco ha un po' di freddo ed un po' di paura visto il buio ed il forte rumore delle cascate, quindi starà tutto il tempo in braccio a papino Fabio! Lo spettacolo è davvero impressionante ......da vedere!!!!

Dopo pranzo ci dirigiamo verso la nostra nuova tappa, Montreux, e decidiamo di prendere una strada corta che passa per le montagne anzichè fare il lungo giro con le autostrade.....che pero' sulla mappa che abbiamo è disegnata in maniera un po' particolare.......arriviamo a ridosso del passo di montagna e la strada finisce; o meglio è talmente stretta che solo una moto puo' passarci!!! Chiediamo informazioni alla gente che passeggia per la montagna e a delle guardie e tutti ci dicono che dobbiamo prendere il treno!!Mah, non vedono che siamo col camper?!?
Non so come ma alla fine ci dirigiamo verso la strada che ci hanno indicato e ....prendiamo il treno!!!

Ebbene si', avevano ragione! Per attraversare la montagna bisogna prendere una sorta di treno aperto, in cui si sale con le vetture o camper e messo il blocco si parte.......attraversiamo la montagna in pochi minuti, trasportati da questo strano mezzo!!!!
Prima di Montreux pero' facciamo tappa ad Evionnaz poichè è il compleanno di Marco che festeggia i suoi 3 anni !!! Per regalo io e Fabio portiamo il nostro amore ad un parco giochi chiamato Happyland ( piccolino ed economico ma ben curato ma soprattutto abbiamo scelto come tappa ( anche un po' per noi!!) il Labyrinthe Aventure ( il piu' grande labirinto permanente al mondo!!).
ASSOLUTAMENTE DA VEDERE!!
Si arriva al parco attraversando un paesino con una strada circondata da frutteti e prati verdissimi e curatissimi. L'entrata al parco costa pochissimo e appena entrati troviamo bellissimi giochi stile "giochi senza frontiere"!! Mega cotton fioc con cui combattere sopra pedane girevoli, guantoni giganti, rullo su cui bisogna mantenere l'equlibro per arrivare alla fine.......Ridiamo a piu' non posso!!
Prima di continuare la perlustrazione del parco decidiamo di entrare nel labirinto ( unico neo, la mappa che ti danno all'entrata è piccolissima!!); troviamo alcuni punti dove inserire la chiave nel forziere per avere il timbro da apporre alla mappa ( se si completa tutta all'uscita ti regalano il gelato!) ma è ora di pranzo e Marco ha fame.....uscire dal labirinto è arduo, saliamo anche in cima ad alcuni ostacoli che si trovano lungo il percorso per cercare di capire dall'alto la via d'uscita ma inutilmente!!!
Dopo un po', non sappiamo nemmeno noi cme troviamo la "sortie".......evviva!
Dopo breve pausa pappa continuiamo l'avventura sui numerosi scivoli altissimi del parco e giochiamo con gli antichi giochi in legno che si trovano vicino all'entrata..
Ma la cosa che ci entusiasma di piu' è il Velo Rodeo; ovvero una piccola pista dove ci sono le bici piu' strane da provare. C'è quella in cui bisogna saltare per muovere le ruote, quella con le ruote piccolissime, quella con la ruota gigante, quella solo fatta di pedali.......ridiamo a crepapelle!!! Anche Marco si è cimentato nella prova delle bici piu' strane e si è divertito tantissimo!!
Questa giornata è stata spettacolare!!!

Abbiamo scelto la tappa di Montreux in realtà perche' sul lago, ma soprattutto poichè qui ha vissuto gli ultimi tempi della sua vita Freddie Mercury e a lui qui è dedicata una statua..............quindi essendo fan accanita non poteve mancare la foto con l'unica statua al mondo dedicata a lui!!!
Non ci fermiamo pero' qui poichè è una città e trovare posto per il camper è un po' complicato, quindi parcheggiamo un po' distante dal centro e poi con la bici arriviamo al passeggio lungo lago dove facciamo foto di rito, troviamo la statua del mitico Freddie e facciamo tappa Mc Donald vista lago.

Ultima tappa prima di lasciare la Svizzera non poteva che essere la visita ad una fabbrica di cioccolato.
Sulla strada del ritorno troviamo la MAISON CAILLER a Broc/Gruyere.
Un' esperienza davvero particolare che inizia dal parcheggio!!! Infatti tutto il Paese ha un'aria che sa' di cioccolato......qui anche se non ti fai la doccia nessuno lo noterà!!! ;-))
La visita è carinissima, vediamo come viene lavorato il cacao, annusiamo i vari tipi di cioccolata ma soprattutto assaggiamo tutti i vari cioccolatini che ti offrono ....( a dire la verità io al 4° mi sono fermata!!! Sono enormi ma buonissimi!!!)
Alla fine non poteva mancare il souvenir shop dove, ovviamente, facciamo scorta di cioccolata!!!
Un saluto piu' dolce alla Svizzera non poteva esserci!!!!

FINE

8 commenti:

Elisa Ravera ha detto...

bellissimo! in quale periodo ci siete andati? noi dobbiamo decidere dove andare con i ragazzi, di 1 e 2 anni, al primo maggio e agosto.. forse e' meglìo in estate x godersi le piscine?
ciao

Elisa Ravera ha detto...

bellissimo! in ke xiodo ci siete stati? noi stiamo pianificando il primo maggio e agosto, in camper con bimbi di 1 e 2 anni.... e' meglio agosto x goderci le piscine?
ciao, elisa

CAT ha detto...

Ciao Elisa,
spero il mio racconto ti sia stato d'aiuto per l'itinerario da fare.....noi siamo stati nel mese di agosto e siamo stati sempre in costume per il caldo ma l'acqua dei laghi e delle piscine era comunque fresca.....pero' un bagnetto si fa sempre con piacere....a maggio credo che sia troppo freddino per i bagni in piscina.....BUON VIAGGIO e fammi sapere!!!

icobasco ha detto...

ciao,
grazie x il bel resoconto.Noi (papà, mamma e bimbo di 7mesi) faremo un giro in camper tra qualche settimana.E' vero che le piste ciclabili son ottime e abbondanti?Ci muoveremo con il carrozzino attaccato dietro la bici,quindi mi chiedevo se ci si può spostare tranquillamente o bisogna perennemente far attenzione alle macchine,col risultato di poco relax.
Grazie ancora
Enrico
icobasco@gmail.com

CAT ha detto...

Ciao,
grazie per aver postato il nostro viaggio in Svizzera.
Fa sempre piacere condivedere esperienze di viaggio!!!
Per quanto riguarda le piste ciclabili in Svizzera, ti posso dire che quelle abbiamo percorso noi nel nostro "tour" erano tranquillissime, tutte in piano, pulitissime e a debita distanza dalla strada.
Per quanto riguarda piste ciclabili in citta' non ti saprei dire .......se non ricordo male ne' ho viste alcune mentre passavamo in camper che costeggiavano la strada quindi forse un po' piu' pericolose ma comunque ben segnalate .

Buon viaggio!!

Monia

Anonimo ha detto...

Bellissimo racconto! Anche noi quest'estate volevamo fare un giro con il camper in Svizzera! In quale campeggio siete stati vicino a St. Gallo?

Grazie,
un saluto,
Gianluca.

CAT ha detto...

Ciao Gianluca!
Purtroppo non ricordo il nome, pero' ti posso dire che era a qualche km da st Gallen e sul lago. Bellissimo perchè vicino aveva spiaggia/prato convenzionato con piscine per i bimbi. Per raggiungere St Gallen aveva o pista ciclabile o fermata di un modernissimo treno proprio davanti all'entrata ed in 20 minuti eri sul lungolago dove fanno le sculture di sabbia......se riesco a recuperare il nome ti faro' sapere....ciao ciao

Anonimo ha detto...

I think this is among the most important info for me. And i'm glad reading your
article. But wanna remark on some general things, The website style is ideal, the articles is really excellent : D.
Good job, cheers

Feel free to surf to my homepage :: noleggio auto mallorca aeroporto

CI SONO STATA!

FILM PREFERITI

  • Braveheart
  • Forrest Gump
  • La Maschera di ferro
  • Le pagine della nostra vita
  • Notte da leoni
  • Titanic
  • Vacanze in America

ULTIMO LIBRO LETTO

  • La Biblioteca dei Morti
  • La Strada delle Croci
  • Il Simbolo Perduto
  • LA MASAI BIANCA
  • Angeli e demoni
  • 1.000 luoghi da vedere nella vita
  • Sette giorni per l'eternità
  • I Love Shopping per il baby
  • Luna di miele intorno al mondo Dominique Lapierre