22/05/12

GERMANIA IN CAMPER CON BIMBO - 2008

Siamo stati cosi' entusiasti della prima vacanza in camper che anche quest'anno ( 2008) abbiamo optato per questa soluzione!! Ovvero, abbiamo affittato il camper e riempito di tutto il necessario per il nostro piccolo Marco che quest'anno farà la Sua seconda vacanza in camper ( visto che la prima gli è piaciuta molto! ;-) ); ma questa volta la nostra meta sarà la GERMANIA!



Quest'anno siamo stati costretti a partire ad Agosto, quindi il noleggio ci è costato un pochino di piu' dell'anno scorso, ma tanto ad Agosto è tutto piu' caro! Primo giorno si parte da Roma diretti ad Innsbruck, faremo una sosta notturna per dormire in autogrill anche quest'anno e poi il mattino seguente già siamo in terra Svizzera.!
Appena al confine ci fermiano e compriamo la Vignette valida per un mese che ci consente di percorrere tutte le autostrade svizzere ( ci conviene tanto anche al ritorno faremo questa strada!!).

Si vede subito di non essere piu' in Italia, tutto è piu' verde e curato e subito veniamo attratti da un parchetto di Innsbruck con tanti giochi in legno per bambini; allora, parcheggiamo e facciamo il pranzo e poi un'oretta di giochi all'aria aperta! Dopodichè ci dirigiamo verso il trampolino olimpico di sci ( che si vede dall'Autostrada) e che al Tourist Information appena entrati in Svizzera ci hanno  indicato ( durante il viaggio spesso facciamo tappa al Tourist Information di zona che gratuitamente ti dà mappe, cartine e informazioni su cosa fare e vedere). Salire in cima è già un divertimento per Marco ( 2 anni) poichè avviene tramite un ascensore inclinato e vetrato. Arrivati in cima si gode di una bellissima vista su tutta Innsbruck e fa anche un po' impressione immaginare il trampolino innevato e qualcuno che ha il coraggio di lanciarsi giu' !!!!

Il camping di Innsbruck è bellissimo, è collegato al centro dalla pista ciclabile che costeggia il fiume Inn  ( IMPORTANTE: in Germania ovunque troverete piste ciclabili pulitissime e sicure poichè lontane dalle strade e soprattutto ogni pochi metri un parco con giochi per bambini ben tenuto e pulito!!!......come da noi a Roma, o no?!? ) ed ha dei giochi sulla collina nel verde per Marco grandiosi ( per la gioia anche di mamma e papa')!!

Il mattino seguente tutti in bici diretti verso il centro. La giornata è calda e la pista ciclabile è tranquilla lungo il fiume INN che brilla al sole. Arriviamo in tutta tranquillità al centro e legate le bici passeggiamo tutto il giorno per la via centrale dove troviamo un immenso negozio swarovski ( scendendo al piano inferiore sembra di essere in una foresta incantata fatta tutta di swarovski!!!) ed un forno dove ci abbuffiamo di dolci spettacolari ( per la gioia di Marco). Il pomeriggio lungo la pista ciclabile troviamo un parco giochi con un castello in legno fornito anche di ponte levatoio ( ....beati i bimbi svizzeri!!) ed ovviamente ci fermiamo a poltrire e a far giocare il nostro amore.

Il giorno seguente prima di dirigerci verso la Germania decidiamo di vedere il Museo Swarovski che non dista molto da Innsbruck. Dovete assolutamente visitarlo: uno per l'ambientazione  e due perchè è veramente particolare.
Per entrare al museo si deve entrare dentro una verde collina dominata da un faccione con occhi di cristallo e cascata d'acqua che fuoriesce dalle labbra. Nel museo troverete il brillante piu' grande al mondo, sculture interamente fatte di swarovski ed una stanza particolarissima dove sembra di entrare dentro ad un cristallo.

Alla fine della visita non puo' mancare il negozio di souvenir......ed in questo caso noi femminucce ne siamo veramente entusiaste!!

Nel pomeriggio, finita la visita, ci dirigiamo verso FUSSEN ( Germania), poichè il giorno seguente visiteremo il famosissimo Castello di Neuschwanstein; del quale si dice che Walt Disney si sia ispirato per il castello della Bella addormentata. Arriviamo poco dopo visto che non è molto distante ma il tempo non è bello, piove a dirotto. Ci fermiamo all'area di sosta di Fussen paese e aspettiamo pazienti che spiova un pochino.
Prima di cena riusciamo ad uscire in bicicletta e vediamo il centro paese con le sue particolari fontane ( delle pietre che ruotano sopra a delle colonne grazie alla pressione dell'acqua che fuoriesce) e vediamo uno scorcio del castello in mezzo alle colline. A sera esce un bagliore di sole, e relativo arcobaleno...domani ci aspetta una bella gita ;-)

La mattina seguente ci dirigiamo col camper al castello. Dal parcheggio si deve fare una bella passeggita fino in cima alla collina per arrivare al castello, si puo' fare a piedi o in carrozza. Optiamo per la prima soluzione e caricato il passeggino di tutto il necessario per Marco ( e ovviamente anche Marco!!) e via. Anche se in salita la passeggiata è piacevole visto che fa un po' fresco e cosi' ci teniamo caldi. Arrivati in cima facciamo un po' di foto al castello ma non lo visitiamo ( chi ha letto del ns viaggio in Francia sa bene che per noi, visto un castello dentro visti tutti....o quasi!) , facciamo tappa per la pappa di Marco su una panchina e poi ci dirigiamo verso un sentiero dietro al castello che ci porta ad un ponte altissimo da dove si vede la vallata sottostante con i laghi, i paesini ed un bellissimo castello/hotel nonchè ovviamente il Castello della Bella Addormentata da un'altra angolazione. Al rientro lungo la strada che prima abbiamo percorso in salita c'è un localino con tavoli all'aperto dove io e Fabio nè approfittiamo per mangiare i tipici Wurstel con crauti accompagnati da un bel boccale di birra ( mentre Marco si riposa tranquillo nel passeggino!). Fateci sosta è economico e serve tipo fast food.

Finita l'abbuffata ci dirigiamo verso il Lago di Costanza ( o Bodensee in tedesco). Troviamo un campeggio vicino Lindau immerso nel verde e collegato al paese da una bella pista ciclabile; inoltre i bagni sono anche a misura di bimbo......ci sono lavandini,docce e bagni in versione mini!!!! Si vede proprio che siamo in Germania, impareremo presto che qui i bambini e la natura regnano sovrani!

La mattina freschi di colazione andiamo in bici a Lindau ( ma ci portiamo anche lo zaino a spalla per Marco, perchè oggi siamo di passeggiata!). Durante il tragitto Marcolino si addormenta ed il papà lo "carica" nello zainetto e con un po' di fatica pedala fino a Lindau. Il paese è molto carino, è sul lago collegato da un ponte. Le case del centro storico sono dipinte con vari affreschi ed i parchi pubblici sono curatissimi. Foto , tappa gelato lungolago e birra e poi si rientra al campeggio.

Mattina seguente ci spostiamo lungo il lago poichè vogliamo prendere il traghetto per la spettacolare isola di MAINAU. Intanto in camper io e Marco facciamo disegni e coloriamo. Parcheggiamo con un po' di fatica vicino al porto e poi andiamo al ponte d'imbarco di corsa.
Arriviamo appena in tempo, saliamo di corsa ed un italiano che fa i biglietti sul traghetto ( che vive  e lavora li' ormai da anni) ci prende in simpatia e non ci fà pagare niente!! Arrivati sull'isola si trova subito la biglietteria per visitarla dopodichè oltrepassata la cassa sappiamo da subito che passeremo una giornata splendida!!! Ci sono giardini di fiori curatissimi, sculture giganti fatte con i fiori, prati immensi dove correre e giocare ( soprattutto Marco è impazzito per il fiore matto che innaffiava il prato, il quale schizzava acqua a caso come impazzito ed i bambini scappavano da una parte all'altra per non bagnarsi ...). Inoltre c'è una fattoria  dove si puo' entrare nel recinto e avvicinarsi agli animaletti; poi troverete un'area giochi molto grande con sabbia per la gioia dei vostri piccoli a poi tante tante altre cose....ogni angolo vi riserverà una sorpresa.

Dopo la nanna pomeridiana di Marco entriamo anche nella Casa delle Farfalle, ovvero una grandissima voliera dove all'interno si trova una foresta tropicale e centinaia di farfalle giganti libere che ti volano tutto intorno......carinissima!! Con dispiacere riprendiamo il traghetto per il rientro, è stata proprio una giornata da ricordare!!

Il giorno dopo siamo a Friburgo, graziosissima città della Foresta Nera famosa per essere attraversata dai Bächle, piccoli canalini d'acqua limpida e fresca una volta usati in caso di incendio. Ovviamente Marco è stato tutto il tempo a terra a giocare con questi piccoli canali

Abbiamo visitto la Cattedrale e visto l'antico edificio dal colore rosso. Abbiamo gironzolato per il mercato artigianale che quel giorno si teneva nella piazza antistante la Cattedrale e abbiamo scoperto un posto dove mangiare che ci seguirà per tutta la vacanza.....si chiama NORDSEE ed è una catena di fast food a base di pesce, si mangia dai panini ai piatti caldi ed i prezzi sono bassi !!!  Anche Marco ha gradito il suo piatto di pesce con patate!!

Siamo nella Foresta Nera e vogliamo vedere l'orologio a cucu' piu' grande del mondo. Anche oggi piove tanto ma non ci scoraggiamo. Già sulla strada si incontrano edifici fatti ad enormi orologi a cucu' con tanto di personaggi e statuine che si muovono. Alcuni funzionano se metti una monetina altri semplicemente ogni quarto d'ora. Arriviamo per le 12 al piu' grande orologio a cucu'; è una casa di un piano e da sotto il tetto si apre la finestrella da cui esce un canarino gigante che fa' CUCU' CUCU'....piove ancora ma la foto di rito ce l'abbiamo. Infreddoliti ci dirigamo verso Rust poichè la ns meta di domani sarà l'EUROPA PARK ( grande parco divertimenti stile EuroDisney!).

Accanto al Parco divertimenti c'è il campeggio carinissimo con tanto di pub dove mangiare fornito di una testa di alce gigante appesa al muro che ogni tanto si sveglia e parla!! La mattina davanti all'entrata del campeggio c'è una carinissima navetta/trenino tutta blu con stelline gialle che ci porterà all'entrata del parco ( ma volendo si puo' anche andare a piedi o in bici poichè è vicinissimo!). La mascotte del parco è un topo ( che noi chiameremo Topolone!) che all'entrata del Parco ti saluta. Marco ci ha fatto emozionare poichè piccolo piccolo gli ha sorriso ed ha voluto salutarla anche da solo!! Il parco è diviso in nazioni ( da questo il Suo nome!!).
La giornata è volata, ci siamo fatti truccare il viso da tigre e abbiamo fatto tanti giochi ( ovviamente ci siamo dedicati di piu' a quelli adatti a Marco), abbiamo mangiato nell'area della Grecia con piatti tipici e abbiamo visto lo spettacolo delle bolle giganti.......insomma una giornata di puro divertimento!! 
La sera di nuovo cena al pub ( quest'anno Marco ha 2 anni ed è bello poter mangiare fuori tranquilli senza il pensiero di portarsi le pappe!!) e poi nanna....

La mattina partenza verso Heidelberg per vedere la fortezza e la Botte di legno piu' grande al mondo!! Parcheggiamo lungo il fiume e ci dirigiamo a piedi, attraverso il ponte, al centro città ( dove mi perdo un po' in un fantastico negozio di Natale!!!) e poi prendiamo la funicolare per arrivare alla parte alta dove c'è la fortezza. Appena entrati vediamo una botte di legno gigante e subito corriamo a farci la foto.....ma stranamente tutta la gente non si ferma e va avanti e ci chiediamo come mai! Beh, svoltiamo l'angolo e subito ci è chiaro il perchè......davanti a noi si presente una botte di legno ENORME ( in confronto la prima vista è mignon!). Ci sono le scale per salirci sopra...è grandiosa!!! Dalla terrazza del castello poi abbracciamo con lo sguardo tutto il paesino con il fiume ed i ponti......Il pomeriggio un po' a fatica troviamo un camping ( a fatica perchè sono quasi tutti lungo la strada un po' rumorosa!); è tranquillo e Marco e Fabio si divertono sui tappeti elastici e a giocare a palla mentre io preparo la cena!

Prossima nostra meta è Stoccarda, ma strada facendo veniamo attratti da un Museo di auto antiche e Concorde. Lo visitiamo e saliamo sul Concorde ( è molto stretto, tant'è che all'entrata c'è un cancelletto automatico che conta le persone che entrano e che escono, per far passare solo il numero adatto a non farti rimanere incastrato dentro!). Passiamo qui la mattinata e mangiamo Wurstel e fagioli alla tavola calda del museo; poi, mentre Marco fa la nanna in camper ci dirigamo a Stoccarda.

La prima impressione è quella di trovarsi in una città molto curata e pulita. Il centro si puo' tranquillamente girare in bici poichè tutta area pedonale e, quasi in ogni via, ci sono giochi/scultura per i bambini. E' un po' fresco quindi ci prendiamo un bel cioccolato caldo nello Starbucks Coffee e poi, ricaricate le bici, ci dirigiamo col camper verso la Torre TV. 
E' molto alta e fuori usciamo poco perchè tira un vento fortissimo!

La mattina si riparte dal camping in bici e notiamo che l'intera città è dominata dalla stella della Mercedes-Benz; passiamo davanti allo stadio che si chiama Mercedes-Benz Arena ( ovviamente!) e ci dirigiamo al Mercedes-Benz Museum ( tappa d'obbligo, visto che Fabio voleva salutare il suo "datore di lavoro"!!).

Il museo è moderno e particolare, si inizia prendendo degli ascensori che sembrano quasi UFO e poi si scende  a piedi percorrendo tutta la storia della Mercedes fino ai giorni nostri. Addirittura incontriamo una coppia di sposi che si fa le foto dentro al museo ( abbiamo pensato " forse sono dipendenti Mercedes o si sono conosciuti qui!!). La sera, comunque salutiamo Stoccarda poichè dobbiamo andare a LEGOLAND!!!!

L'area camper del Parco si trova a ridosso delle stanze e già qui sembra di essere nel mondo Lego!!! Ogni area bungalow ha un tema ( Medioevo, Pirati...) e davanti alle stanze si trovano pupazzi alti quanto Marco fatti interamente con i mattoncini Lego, rappresentanti il tema e area giochi per bambini sempre a tema ( grande castello in legno, nave pirata....).

Oramai è tardo pomeriggio quindi gironzoliamo tranquilli per questo bel posto e Marco corre da un posto a l'altro contentissimo.....
E' una bellissima giornata e siamo pronti a fare questa nuova esperienza!! Veniamo subito catapultati in un mondo squadrettato fatto interamente di mattoncini Lego ed iniziamo con i nostri "oohh", "guarda", " wow"....... Nel parco a tema oltre ai giochi si incontrano cose veramente divertenti: tipo una fontana con strumenti musicali circondata da quadrati che se ci salti sopra fanno suonare il relativo strumento al centro della fontana ( e via a fare salta salta con Marco!!), un'area giochi con tanto di scherzi d'acqua per i piu' piccoli, stanze piene di mattoncini per costruire e poi far crollare tutto simulando il terremoto. Ed infine una piccola fabbrica dove ti fanno vedere come vengono fabbricati i mattoncini piu' famosi al mondo!

Io e Fabio ci dedichiamo solo il gioco del bracco meccanico gigante ...che ti scaraventa da una parte all'altra tipo shaker!!! Alla fine della giornata siamo distrutti e torniamo a piedi al camper per una cena ed una doccia.

Ci stiamo ora dirigendo verso l'ultima tappa del ns bellissimo viaggio itinerante, ovvero MONACO.

Troviamo un campeggio vicino allo ZOO, collegato al centro città da un autobus con fermata davanti al campeggio e da una bellissima pista ciclabile......ovviamente noi per i nostri spostamenti sceglieremo piu' volte la pista ciclabile ma un giorno abbiamo anche preso i mezzi pubblici per passeggiare al centro con il passeggino.
Il primo giorno facciamo i biglietti validi tutto il giorno per i mezzi pubblici alla reception del campeggio ( che ovviamente ci dà tante indicazioni su dove andare e cosa vedere!).

Arriviamo alla centralissima MarienPlatz e aspettiamo le 12 per vedere le statuine del famoso orologio muoversi ( beh! si puo' anche fare a meno!). Passeggiamo per il centro e troviamo un grazioso mercato e arrivata l'ora di pranzo ci dirigamo alla Birreria Hofbrauhaus, situata in un antico palazzo, grandissima e con menu' bimbi ( gli danno anche la tovaglietta con i colori per passare il tempo!!).
Mangiamo qualcosa di tipico accompagnato dalla onnipresente birra ( minimo mezzo litro, è il bicchiere piu' piccolo!) e a marco compriamo un enorme bretzel che delle ragazze vestite in abito tipico vendono all'interno della birreria. Il pranzo è allietato anche da un gruppo che suona tipiche canzoni bavaresi; ci immaginiamo il caos che puo' esserci durante l'Oktoberfest!!!

Con la metro andiamo anche a vedere lo Stadio Allianz Arena poichè molto particolare e non perchè siamo tifosi di calcio ( anzi, tutt'altro!). Un consiglio è quello di andarci la sera quando viene acceso; il suo rivestimento prende i colori della squadra che gioca in quel momento ! Facciamo tappa anche all'OlympiaPark ma stanno facendo dei lavori e quindi ci limitiamo a fare qualche foto alle strane e moderne strutture che lo caratterizzano.

L'ultimo giorno a Monaco ci dedichiamo ad un po' di shopping ( li' abbiamo scoperto C&A, che da noi è arrivato solo quest'anno e per Marco abbiamo comprato di tutto a due soldi!!) la mattina ed il pomeriggio in bicicletta dal campeggio arriviamo al parco cittadino dove scopriamo che viene usato a mo' di spiaggia; ovvero tutti in costume ( o anche senza!) a prendere il sole e a rinfrescarsi lungo i torrenti. Ogni tanto incontriamo un Biergarten, carinissimo è quello sotto la pagoda gigante!!
Si vive proprio un clima da spiaggia, tant'è che in un torrente accanto al campeggio si crea una sorta di onda perpetua ed i ragazzi del posto nè approffittano per fare surf!!!

La vacanza è finita e raccogliamo gli ultimi sprazzi di energia per percorrere la pista ciclabile per il rientro al campeggio, salutando Monaco ed il bellissimo e curatissimo verde dei parchi e dei  giardini che ci ha accompagnato per tutta la vacanza.




                  



1 commento:

Anonimo ha detto...

Complimenti!!!

FILM PREFERITI

  • Braveheart
  • Forrest Gump
  • La Maschera di ferro
  • Le pagine della nostra vita
  • Notte da leoni
  • Titanic
  • Vacanze in America

ULTIMO LIBRO LETTO

  • Wild
  • Un diamante da Tiffany
  • La ragazza fantasma
  • Il Simbolo Perduto
  • LA MASAI BIANCA
  • Angeli e demoni
  • 1.000 luoghi da vedere nella vita
  • Sette giorni per l'eternità
  • I Love Shopping per il baby
  • Luna di miele intorno al mondo Dominique Lapierre